Parco del Mincio: da Mantova al Lago di Garda


di Paola Scioli

ITINERARIO


Il territorio mantovano, terra di confine tra Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna, ha una storia millenaria di arte e cultura e offre una gran varietà di paesaggi molto interessanti dal punto di vista naturalistico. Si passa, infatti, dalle colline moreniche a ridosso del Lago di Garda alle sponde verdeggianti del Mincio e dell’Oglio, dalla fenditura che il Po traccia tra la media e la bassa provincia fino al contorno originale dei tre laghi che circondano Mantova.
Questo itinerario attraversa la parte Nord della provincia, partendo dalla bellissima e antichissima città di Mantova per arrivare alle sponde meridionali del lago di Garda. Vengono attraversati i territori del Medio e Alto mantovano, che si caratterizzano il primo per essere un’area pianeggiante attraversata dal fiume Mincio e chiusa a Sud dal Po, ricca di zone umide, il secondo per essere un paesaggio vario – con colline coltivate a vigneti e ampie zone pianeggianti – di incomparabile bellezza dal punto di vista naturalistico. Entrambi i territori sono percorribili a bordo del proprio mezzo, meglio a piedi, in bicicletta, a cavallo per poterne apprezzare le peculiarità.
L’uscita da Mantova verso il Parco del Mincio avviene dal Ponte dei Mulini, passando per Cittadella, il Bosco della Fontana, il santuario di S. maria delle Grazie per arrivare a Marmirolo e a Goito. E si risale verso Volta mantovana, Monzambano, Castellaro Lagusello, Cavriana, Solferino, Castiglione delle Stiviere e approdare alla sponda meridionale del Lago di Garda e alle sue tre perle: Desenzano, Sirmione, Peschiera.

SOSTA

Mantova – Area di Sparafucile – Via Legnago, 1/a
Tel. 0376263370 (orari ufficio ASTER);
Tel.3333270346 – 3311126846 (Camper Solidale Mantova)
info@camperclubmantova.com www.camperclubmantova.com
GPS E45°10’2″ N10°47’51”
Piazzole: 54 di 40 mq. ombreggiate su terreno pianeggiante
Servizi: recintata, colonnine elettricità, carico/scarico, docce calde e servizi igienici, cancello manuale
No apertura tendalini e posa tavolini e sedie
Animali ammessi, apertura annuale, ottima posizione a 800 mt dal centro storico al di là del ponte di San Giorgio.
Tariffe: 5,00 euro/6h; 10,00 euro/12h; 15 euro/24h

camperservice220Vdocciarubinettowclightcustodita

Info:

Curtatone – Area di sosta Grazie – Via Fiera, 1 (vicino al Parco Paganini) Tel. 3342136247
info@camperclubmantova.com www.camperclubmantova.com
GPS 45°09’12.80″ N 10°41’28.10″
Piazzole: 103 di 45 mq immerse nel verde
Servizi: recintata e custodita, illuminata, carico/scarico, colonnine elettricità e acqua potabile, docce calde e servizi anche per diversamente abili, barbeque e area pic-nic, parco giochi per bambini, a pochi passi dal Santuario delle Grazie, convenzioni con centri di attrazione turistica e ristoranti locali, autobus pubblici per Mantova
Apertura dal 1 marzo al 3 agosto e dal 20 agosto al 15 novembre (per gruppi possibile apertura fuori dai periodi indicati dietro prenotazione), gestita dal Camper Solidale Mantova.
Tariffe: 12,00 euro/24h + 0,50 euro gettone doccia calda, sconti per soci e convenzioni

camperservice220Vdocciarubinettowclightcustodita

Monzambano – Area sosta
Via degli Alpini, 19
Tel. 3341580937
e-mail: info@camperistidimonzambano.it
web: http://www.camperistidimonzambano.it
Piazzole: 130 (27 su ghiaia e 103 su erba)
Servizi: camper service, area barbecue, area verde, parco giochi per bambini, illuminazione, colonnine elettricità, lavabi per stoviglie con acqua calda, docce calde e servizi igienici, allacciamento TV/SAT, internet wi-fi, 200 mt dal centro del paese, autobus di linea per il lago di Garda e Mantova, animali ammessi
Apertura annuale, a 15 km da peschiera e 30 da Mantova, a 500 mt. dalla ciclabile del Parco del Mincio, vicina al Parco Divertimenti “GARDALAND” , al Parco Giardino SIGURTA, al PARCO NATURA VIVA, al Parco Acquatico CAVOUR.
Tariffa: 5,00 euro/4h; 8,00 euro/sosta diurna; 13,00 euro/24h; sconto soci
camperservice220Vdocciarubinettowclightcustoditawifi

Marmirolo – Loc. Pozzolo
Area camper (gestita da Agenzia I viaggi di Heron Tour via Ponte, 7)
Via Ponte Strada Provinciale 21
Tel. 3392974750 – 3391811786
Email asc@iviaggidiherontour.it
Web: www.iviaggidiherontour.com
GPS: 45°18’17.4″N 10°42’30.8″E
Piazzole: 7 su brecciolino auto-drenante
Servizi: camper service, illuminazione, colonnine elettricità e acqua potabile, accesso regolato da sbarra, vicino a parco giochi per bambini, a 450 mt dal paese dove passano autobus di linea che collegano Peschiera con Mantova, vicina alla pista ciclo-pedonale del Parco del Mincio,
Animali ammessi, apertura annuale
Tariffa: 10 euro/24h
camperservice220Vrubinettolightcustodita

Castiglione delle Stiviere Agriturismo Pozzo Fiorito
Via Levadello, 14 – Loc. Zecca
Tel. 0376672389 – 3398185396
Web: www.pozzofiorito.it
GPS: 45° 21′ 40.40″ N 10° 30′ 53.88″ E
Piazzole: 7 immerse nel verde e nei frutteti
Servizi: camper service, docce calde e servizi igienici, servizio lavanderia, animali domestici ammessi, acquisto prodotti della terra e della cucina tradizionale, ristorante
Apertura annuale
Tariffa: 15 euro/24h

camperservice220Vdocciarubinettowclightcustodita

Sirmione Camper Park Sirmione – Area sosta Camper Lugana Marina
Via Cantarane, 18
Tel.: 0309904192 – 3385335325
E-mail: sawasde@hotmail.com
Web: www.camperparksirmione.com
Piazzole: 140 affacciate sul lago
Servizi: carico/scarico acqua, corrente elettrica, illuminazione, docce calde e servizi igienici, wi-fi, nelle vicinanze supermercati, pizzerie, ristoranti, negozi, animali domestici ammessi
Aperto tutto l’anno
Tariffa: 20 euro/24h + 3 euro per elettricità

 

camperservice220Vdocciarubinettowclightcustoditawifi

Peschiera del Garda Area Camper “Peschiera”
Via Milano, 43
GPS: 45°26’23.82″ N 10°41’5.06″ E
Piazzole: 90 in brecciolino autodrenante, dotate di colonnine per la corrente elettrica a normativa CE.
info@areacamperpeschiera.it
www.areacamperpeschiera.it
Servizi: camper-service moderno e funzionale, blocco servizi igienici con docce ad acqua calda e fredda, lavelli, illuminazione notturna, collegamento Wi-Fi, reception, video-sorvegliate, custodite durante le ore diurne, raccolta rifiuti differenziata. Accesso regolato da sbarra. Animali ammessi. Apertura annuale.
Tariffa: 0,50 Euro/h; 15 euro/24 h tutto compreso.

camperservice220Vdocciarubinettowclightcustoditawifi

Peschiera del Garda Area Camper “Frassino””
Via Frassino, 11
GPS: 45°25’52.1″ N 10°40’30.1″ E
Piazzole: 100 in brecciolino autodrenante, dotate di colonnine per la corrente elettrica a normativa CE.
Tel. 3452302555 – 3495167226
info@areacamperpeschiera.it
www.areacamperpeschiera.it
Servizi: camper-service moderno e funzionale, blocco servizi igienici con docce ad acqua calda e fredda, lavelli, illuminazione notturna, collegamento Wi-Fi, reception, video-sorvegliate, custodite durante le ore diurne, raccolta rifiuti differenziata. Accesso regolato da sbarra. Animali ammessi. Apertura annuale.
Tariffa: 0,50 Euro/h; 15 euro/24 h tutto compreso.

camperservice220Vdocciarubinettowclightcustoditawifi

Campeggi

Villaggio turistico Vò (****) – Via Vò, 9 – Desenzano del Garda ( BS ) – Tel. +39 030 9121487 – LINK
Camping Sirmione (***) – Via Sirmioncino, 9 – Sirmione ( BS ) – +39 030 9904665  – LINK
Camping Villaggio Tiglio (****) – Fraz. Lugana, Loc. Punta Grò – Sirmione ( BS ) – +39 030 9904009 – LINK
Camping Village San Francesco (****) – Strada Vicinale San Francesco – Desenzano del Garda ( BS ) – +39 030 9110245 – LINK
The Garda Village (****) – Via Coorti Romane, Loc. Colombare – Sirmione ( BS ) – +39 030 9904552 – LINK

EVENTI


A Mantova e provincia ogni anno vengono organizzate numerose manifestazioni ed eventi che attirano migliaia di turisti e visitatori: mercatini, sagre enogastronomiche, rievocazioni legate ad episodi storici, fiere, festival . A Mantova città la terza domenica di ogni mese si svolge il tradizionale mercatino dell’antiquariato e durante tutto l’anno in varie domeniche la Fiera del Broccante dedicata ad anticaglie, curiosità e libri d’altri tempi. Un altro appuntamento storico del mese di novembre è il Festival Internazionale d’arte e teatro per l’infanzia, un grande evento artistico rivolto al mondo dell’infanzia dai 18 mesi ai 12 anni, nel quale artisti provenienti da tutto il mondo si esibiscono in spettacoli, laboratori, percorsi d’arte. Ma l’appuntamento più importante in assoluto, che ha reso Mantova famosa in tutto il mondo, è il Festival della Letteratura che si tiene tutti gli anni all’inizio di settembre e che coinvolge tutta la città, i suoi abitanti e commercianti in una kermesse che trasforma la città in una teatro a cielo aperto.

Tra le sagre e fiere che si svolgono nel mantovano si segnalano La Millenaria Fiera Nazionale dell’Agricoltura, che si tiene ogni anno tra la prima e la seconda domenica di settembre, la Festa del riso alla pilota a Castel d’Ario, la Fiera dall’Alba al Tramonto in località Grazie a Curtatone, mostra di fumetti e giochi sotto il sole con la scenografia di uno dei borghi più belli d ‘Italia, il Po le Corti e la Festa a Suzzara, ad Asola la Festa della Birra , a Poggio Rusco la fiera di Giugno il terzo sabato del mese di giugno sino al martedì successivo, la fiera di Santa Maria Alba, il terzo sabato di settembre sino al martedì successivo.

Di zucca in zucca è, invece, la festa della cucurbitacea che ogni anno si apre l’8 settembre e si chiude l’8 dicembre, seguendo non a caso due date importanti del calendario religioso contadino: la Natività della Beata Vergine Maria e l’Immacolata concezione. Tra le rievocazioni storiche a Volta Mantovana il famoso Convivium Voluptatis nel mese di giugno, festa rinascimentale nei giardini di palazzo Gonzaga, festa per gli appassionati del medioevo e del rinascimento: animazioni musicali, intrattenimenti per bambini, mercati antichi.
Per dettagli e aggiornamenti: www.viaggiarelombardia.it/eventi-mantova.php

NOTE DI VIAGGIO


Arte e cultura

Il territorio mantovano è estremamente ricco di testimonianze storico-artistiche, che attestano l’importanza che queste terre hanno sempre avuto nel corso dei secoli, terre di confine tra il nord e il centro della penisola abitate dall’epoca preistorica senza soluzione di continuità fino ai nostri giorni. Ma l’epoca di maggior splendore della cultura e dell’arte in questa zona può senza dubbio essere considerato il Rinascimento, quando i Gonzaga riuscirono ad attirare qui importanti architetti, urbanisti, artisti, poeti, scrittori del calibro di Donatello, Rubens, Pisanello, Mantegna, Leon Battista Alberti. La loro fu una parabola incredibile, che li vide iniziare come affittuari terrieri e arrivare a prendere pieno possesso del mantovano, intessendo una raffinata rete di alleanze strategiche con l’Imperatore e col Papa, con Venezia e con Ferrara. Visitando queste terre, inoltre, è facile imbattersi nelle sinagoghe e nei cimiteri ebraici: documenti che testimoniano la consistente presenza di ebrei a partire dal XIII secolo. Mantova accolse, infatti, anche gli ebrei espulsi da altri Paesi e vide crescere, fino all’avvento dei napoleonici, le dimensioni del ghetto.

La natura

Il territorio mantovano è caratterizzato dalla presenza di dolci declivi collinari, per lo più destinati a vigneti, e pianure ricche di vegetazione, ma anche da una fitta rete di fiumi e canali. Questa particolare conformazione del territorio invita a percorrerlo lentamente a cavallo, in bicicletta, a piedi per godere pienamente delle sue bellezze, meglio forse nelle stagioni intermedie quando il clima è ideale e meno umido. La maggiore attrazione turistica della zona a Nord di Mantova è senza dubbio il Parco Naturale del Mincio, vero concentrato di natura, cultura e arte. Il suo patrimonio storico – costituito da castelli e fortificazioni medievali, dai territori di caccia e palazzi dei duchi mantovani, dai capolavori di idraulica realizzati dal Pitentino o da Governolo, e poi dalle testimonianze etrusche del Forcello e da quelle preistoriche di Castellaro Lagusello – lo rende un vero e proprio museo a cielo aperto.

I parchi tematici

Tra il Lago di Garda e Mantova ci sono poi numerosi parchi tematici, quali Gardaland, Caneva-word, il Parco Natura Viva di Bussolengo per passare una giornata in mezzo agli animali, il Parco Giardino Sigurtà per scoprire fiori e natura a Valeggio sul Mincio, il Parco Avventura Le Busatte di Torbole sul Garda, il Parco Acquatico Cavour di Valeggio sul Mincio per passare una giornata giocando con l’acqua, il Parco Termale di Sirmione per farsi coccolare come ai tempi degli antichi romani, il Parco delle Cascate della medievale Molina per un tuffo nella rigogliosa natura.

Il gusto

Il mantovano è una delle zone più ricche della Lombardia di specialità enogastronomiche, tanto che l’agroalimentare è un punto di forza dell’economia mantovana. Si parte dagli allevamenti di maiali, che pare risalgano addirittura agli Etruschi e che forniscono la carne per le prelibate salamelle mantovane, ideali da cuocere alla brace e per preparare il risotto alla pilotta, e per un salame eccezionale con o senza aglio. Due invece sono i formaggi della produzione locale: il Grana Padano e il Parmigiano Reggiano. Due poi sono le zone di produzione vinicola di alta qualità: le colline moreniche del Garda (merlot, pinot-chardonnay, cabernet sauvignon, pinot bianco e grigio e chiaretto) e la bassa con il lambrusco: trecento chilometri della “Strada dei vini e sapori mantovani”.

Il riso, vialone nano, è un’altra della produzioni tipiche che ha trovato nel mantovano il terreno ideale fin dal ‘500. Tra i prodotti agricoli d’eccellenza il più famoso è la zucca, elemento fondamentale per un piatto unico come i “tortelli”, ma utilizzata qui in tutte le salse. Tipici sono pure il melone e la pera IGP, la cipolla e il tartufo, per il quale è stata creata “Strada del tartufo mantovano”, senza dimenticare l’utilizzo che in cucina si fa delle erbe selvatiche (radicchio di campo, ortica, borragine, “luartis”, erbe amare, ecc.). Una grande varietà di prodotti che garantiscono una cucina di grande qualità, raffinata e popolare allo stesso tempo, capace di sfruttare tutto ciò che madre natura offre. I tortelli di zucca, il risotto “alla pilota” o “menà”, gli “agnolini”, il luccio in salsa, gli gnocchi all’ortica, la frittata coi “luartis”, le crespelle alla borragine, la “polenta e gras pistà” sono i pilastri di una cucina dalle antiche tradizioni.

Nell’Alto Mantovano, in particolare, si possono mangiare i tortelli amari, con ripieno vegetale ed erba amara (balsamita major). Rimanendo tra i primi senza carne non si possono dimenticare i capunsèi: gnocchetti a forma di fuso fatti di pane grattugiato, salvia e formaggio.
Per gli amanti del pesce la cucina mantovana offre il luccio in salsa con polenta e i “saltarèi” cioè minuscoli gamberetti d’acqua dolce e risaie.
La pasticceria è varia e di interessante provenienza.
Il dolce tipico di Natale è l’Anello di Monaco, arrivato a Mantova alla fine del settecento, grazie a pasticcieri svizzeri e bavaresi che hanno introdotto pure l’Elvezia e i Caldi Dolci. La torta più conosciuta è la Sbrisolona con mandorle e farina gialla, ma la più originale è quella di tagliatelle che da primo è diventata un fine pasto.
Da scoprire anche il sùgolo cioè crema fatta con il mosto e la farina bianca o i biscotti Filos di Sabbioneta. Questa è la patria del vino Lambrusco, che si può presentare evanescente o molto scuro, cioè diversificato dalle zone del Basso Mantovano o nella Sud-Ovest della provincia.

Alcune ricette

Risotto alla pilota
Ingredienti per 6 persone:
– 500 g di riso (vialone nano)
– 1 bicchiere di vino
– burro
– 400 g di “pisto” mantovano (può essere sostituito dalla salamella mantovana, anche se il gusto non è esattamente uguale)
– formaggio Grana Padano o Parmigiano Reggiano grattuggiato
– sale
– 3 rametti legati di rosmarino (opzionale)

Preparazione:
– stemperare il “pisto” in una teglia antiaderente con olio e un goccio d`acqua, un bicchiere di vino bianco, a discrezione i rametti legati di rosmarino che poi asporterete, passandolo con abbondante burro per circa 15 minuti.
– Portare a bollore in una pentola un quantitativo d`acqua, salata, pari ad una volta e mezzo il peso del riso.
– Versare lo stesso nell`acqua, al centro della pentola, formando una specie di cono e, appena la stessa riprende il bollore, mescolare e lasciare cuocere a fuoco vivace per 8 minuti rimescolando con scarsa frequenza.
– La pentola va quindi trasferita sul fuoco più basso possibile (una fiammella) e il riso fatto passare per altri 12 minuti, mescolando velocemente ogni 4 minuti. Si spegne il fuoco, si aggiunge mescolando il “pisto” ben caldo; si richiude il recipiente con un canovaccio e con un coperchio, e si lascia riposare per altri 7/8 minuti.
– Terminato questo periodo avrete un risotto asciutto, ben sgranato, al dente, che servirete con Grana Padano o Parmigiano Reggiano grattuggiato.

Risotto al Tartufo Mantovano
Ingredienti per 4-6 persone:
– 400 g di riso
– 1 tartufo bianco
– 60 g di burro
– 50 g di formaggio Grana Padano o Parmigiano Reggiano tenerissimo in un pezzo solo
– 4 cucchiai di formaggio grattuggiato

Preparazione:
– Portate a ebollizione il brodo a fuoco moderato, versate il riso, mescolate e lasciate cuocere al dente a pentola scoperta.
– Spazzolate il tartufo eliminando ogni traccia di terra.
– Con il tagliatartufi affettate in un piattino il formaggio in sottili lamelle.
– Incorporate al riso il burro e il formaggio grattuggiato.
– Amalgamate gli ingredienti, aggiustando, se necessario, di sale.
– Versate il riso nel piatto, distribuite il formaggio affettato e coprite il tutto con le scaglie di tartufo.

In cucina:
L`uso gastronomico del Tartufo Mantovano non si limita ai famosi risotti, ma si estende a tortelli, scaloppine, frittate, uova al tegamino, formaggi che ricevono un inconfondibile aroma dalla presenza anche minimale di esso. Un primo, imperniato sui prodotti locali, è il risotto al tartufo bianco che si può gustare nella zona di produzione del Tartufo Mantovano, tra Borgofrango e Carbonara di Po.

Artigianato artistico

La provincia di Mantova vanta un artigianato artistico e tradizionale di gran classe e qualità. Prima tra tutte è la lavorazione del ferro battuto, ma anche la realizzazione di affreschi, la decorazione del vetro, la creazione di oggetti con la porcellana. Mantovana è anche un’eccellente scuola di liutai e di produttori di strumenti ad arco. E originali sono anche le decorazioni del legno, la lavorazione del cuoio e la produzione di mosaici degli artigiani mantovani. Ad Ostiglia e Viadana vengono realizzati cesti e i canestri intrecciati a regola d’arte. A Cicognara si producono scope pregiatissime, realizzate ancora nel rispetto di una tecnica antica.
Da Sermide, invece, arrivano le campane più intonate e gli orologi a torre più belli. A Canneto sull’Oglio si producono originali giocattoli e bambole da tempi immemorabili, come si può vedere all’interno della Mostra Permanente del Giocattolo Storico, ospitata all’interno del Museo Civico di Canneto.

INFORMAZIONI


IAT Mantova
Call Center – Ufficio Informazioni Turistiche
Piazza Mantegna, 6 – 46100 Mantova
Tel. 0376432432 – Sms 3290189367
E.mail: info@turismo.mantova.it
web: www.turismo.mantova.it
Orario di apertura: tutti i giorni da aprile a settembre 9.00 – 18.00; da ottobre a marzo 9.00 – 17.00

Ente Parco del Mincio
Piazza Porta Giulia, 10
46100 Mantova
Tel. 037622831
E-mail: info@parcodelmincio.it
web: www.parcodelmincio.it

Camper Solidale Mantova
via Levata N°39, 46010 Curtatone
Tel.3333270346 – 3311126846
e-mail: info@camperclubmantova.com
web: www.camperclubmantova.com

IAT-Ufficio provinciale di Informazione ed Accoglienza Turistica
Piazzale Betteloni, 15
Tel. 0457551673
turismo@comune.peschieradelgarda.vr.it
www.comune.peschieradelgarda.vr.it

Battaglia di Goito BauducBosco FontanaCastellaro Lagusello (Mozambano)Castellaro Lagusello (Mozambano)Castellaro Lagusello (Mozambano)Castellaro Lagusello (Mozambano)Castellaro Lagusello (Mozambano)Castellaro Lagusello castelloCastellaro Lagusello Torre e chiesa di San_NicolaCastello di CavrianaCastello di DesenzanoCastiglione delle Stiviere piazza DallïCastiglione delle Stiviere-Basilica di S. SebastianoCastiglione delle Stiviere-DuomoCastiglione panoramaCavriana panoramaHaventje Peschiera del_GardaHotel Sirmione 2008large_4233750771Le Grazie Curtatone
Parco del Mincio: da Mantova al Lago di Garda ultima modifica: 2014-11-03T12:57:53+02:00 da expo
2019 Driving Lombardia - P.Iva 06702290963 - info@drivinglombardia.com - Cookie policy & Privacy